logo ossimoro

DOTT.SSA Erika Massaccesi

Psicologa Clinica e Pediatrica. Psicoterapeuta. Analista Transazionale.

Quali sono i tre pilastri dello Jedi ?

“Troverai solo ciò che porterai con te”

Yoda

Prima di diventare Darth Vader, Anakin Skywalker ha dimostrato di avere una grande intuizione e ha imparato alcuni trucchi da Jedi… questa piccola guida, ha lo scopo di presentarti quali sono gli insegnamenti che ogni piccolo Jedi deve imparare per diventare un grande cavaliere e come anche tu puoi seguirne l’esempio. 

"Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana..."

I Jedi sono un ordine mistico di individui sensibili alla Forza, i quali traggono da essa poteri sovraumani, come la telecinesi. La filosofia dell’ordine persegue un ideale di purezza e rispetto in accordo con il lato chiaro della Forza. Ogni membro cerca di vivere in armonia con il mondo attorno a sé, usando saggezza e logica e allontanando le emozioni negative come la rabbia e l’ odio, che portano a lasciarsi corrompere dal lato oscuro.

I tre pilastri dello Jedi sono la Forza, la conoscenza e l’ autodisciplina.

ossimoro erika massaccesi fumetti psicologia

” In ognuno di noi c’è il bene, in ognuno di noi c’è anche il lato oscuro. La forza sta nell’equilibrio tra i due”.

(Luke SkyWalker).

IL PRIMO PILASTRO

Il primo pilastro del Codice Jedi è la Forza.

La Forza è un campo di energia creato da tutte le cose viventi. La forza è intesa come un’energia che scorre attraverso l’uomo e non dall’uomo, per tale motivo muoversi nella forza vuol dire respirarla, assaporarla avendo chiaro lo scopo e la direzione da seguire. Essere nella forza vuol dire poterla condividere con gli altri.

Per Yoda, la Forza è quell’energia che «la vita essa crea ed accresce, la sua energia ci circonda e ci lega; illuminati noi siamo, non questa materia grezza! Tu devi sentire la Forza intorno a te, qui, tra te, me, l’albero, la pietra, dovunque!»

Come puoi sentirla anche tu, piccolo Jedi? 

"Ricordati, concentrati sul momento. Percepisci, non pensare. Usa il tuo istinto… E che la Forza sia con te! "

Qui-Gon Jinn

IL SECONDO PILASTRO

Il secondo pilastro è quello della Conoscenza. 

La conoscenza è il più importante dei tre pilastri. Yoda disse che è dalla conoscenza che nasce la saggezza. L’invito è quello di non trascurare la mente in favore del corpo o dello spirito: l’ignoranza è una delle ragioni principali dei conflitti presenti nei pianeti della galassia e compito dei Jedi è quello di portare pace e giustizia. Uno Jedi non segue o crede ciecamente in qualcosa o in qualcuno e vuole considerare che tutte le parti in causa portano con sé un tassello di verità.

Abbiamo tramandato la nostra conoscenza. Ora mille generazioni vivono in te. Ma questa è la tua battaglia.

L'ascesa di Skywalker

IL TERZO PILASTRO

Il terzo pilastro è l’autodisciplina.

Molti Jedi sono ansiosi di sfoderare la loro spada Laser, così anche nella vita preferiamo “attaccare che essere attaccati” ma se l’autodisciplina è il terzo pilastro … ci sarà un motivo!

Autodisciplina non vuol dire Combattimento! È impossibile saper maneggiare una spada senza prima saper controllare il proprio corpo.

Ti stai chiedendo come fare ?

Ci sono motli modi per raggiungere questo obiettivo. Secondo i Jedi, la meditazione è la chiave per allineare il vostro corpo e la mente con lo spirito e la volontà della forza. Indipendentemente dal modo in cui arrivi a conoscerti, è solo dopo che hai raggiunto questa consapevolezza di te stesso che puoi scegliere di iniziare un combattimento oppure no.

“Non c’è ignoranza, c’è conoscenza. Non c’è paura, c’è potere. Io sono il cuore della Forza. Sono la fiamma rivelatrice della Luce. Sono il mistero dell’Oscurità. In equilibrio tra Caos e Armonia, immortale nella Forza.”
Codice Jedi

Hai qualche domanda per me?

logo ossimoro

DOTT.SSA Erika Massaccesi

Psicologa Clinica e Pediatrica. Psicoterapeuta. Analista Transazionale.